News Under 16

  • Home
  • /
  • News
  • /
  • U16 Niente regali sotto l’albero
« Torna indietro

U16 Niente regali sotto l’albero

21 dicembre 2019

UNDER 16 CAMPIONATO 2019-’20
FASE GIRONE SPAREGGI
V GIORNATA 21 DICEMBRE 2019

Niente regali sotto l’albero


Rugby San Donato 1981- Amatori &Union Rugby: 17- 38 (7-24) – mete (6-3)

5’ A&J (M +tr); 15’ A&J (M +tr); 17’ Bettinelli (M) Pobbiati (tr); 20’ A&J (M); 29’ A&J (M); 42’ Dalbuono (M); 45’ A&J (M +tr); 52’ Mastrobattista (M); 58’ A&J (M+tr)

Formazione: (1) Nava (2) Abbatecola (Dal Miglio) (3) Bettinelli (4) Luilli (5) Bignami S. (Ispas) CAP) (6) Tavazzi (V. CAP) (7) Orsetti (Galazzi) (8) Done (9) Baroni (Mastrobattista) (10) Longo N. (11) Pobbiati (Fiorentino) 12) Cuneo (13) Dalbuono (14) Bardelli (15) Sciancalepore (Mazzoleni). A disposizione: Dal Miglio, Fiorentino, Galazzi, Ispas, Malacart, Mastrobattista, Mazzoleni

Tecnici: Malacart J., Soldati

Man of the match: Francesco Tavazzi, bella prestazione solida nei placcaggi e molto efficace nell’attaccare la linea avversaria, pregevoli i cambi di direzione

La under 16 incontra la prima del girone subito prima la pausa di fine anno. La Amatori & Union sembra castigarci bucandoci al largo con due mete trasformate nel primo quarto di gioco. I nostri reagiscono e attaccano bene, le ruck vengono regolarmente contese dai due schieramenti facendo registrare molti turnover. Purtroppo, ad ogni nostra meta A&U è capace di rispondere con 2 mete e nonostante concludiamo la partita in attacco il risultato resta severo.
La prima considerazione che viene da fare è legata al "mal di quota”. È chiaro che la nostra under 16 giocando il "girone spareggi” tra le migliori classificate della fase 1 è in quella situazione ben nota agli scalatori in cui l’ossigeno comincia a mancare. La nostra squadra che era al limite basso del ranking delle squadre di categoria elitè in questa fase soffre e la carenza di risultati la potrebbe portare alla follia se non fosse così ben saldamente guidata e gestita. Soffriamo la "via di mezzo” che è terribile ed angosciante, soffriamo il non avere una seconda squadra che prepara alla vetta. Il campionato d’élite perdona poco e mostra quanto sia ancora lontana dal livello élite la performance di questo valido gruppo, ancora troppo grezzo per viaggiare tra i gioielli. C’è una mediana non risolta, sotto per peso e precisione dei gesti, un continuo turn over nei ruoli, che sarà utilissimo investimento nel lungo periodo, ma che non aiuta certo nel breve con 6-7 giocatori che ogni domenica si reinventano giocate e compagni di reparto. C’è una incapacità di colpire la difesa avversaria con un moderno cannoneggiamento fatto di azioni al piede, cosa che fa oggi la differenza con le squadre non mostruosamente più forti della nostra. Così, a volte smarriti, si finiscono partite con l’amaro in bocca alla ricerca di quello che è mancato, a volte tra una certa confusione di gioco ed idee. Potrebbe sembrare una impietosa ed ingiusta analisi, invece è la fredda descrizione di quello che è oggi il gruppo under16. Un gruppo che consegnerà ottimi under18 al futuro e che sta facendo maturare in silenzio un gruppo agguerritissimo di 2005. 
Questo gruppo del 2005 annovera un Abbatecola che gestisce una leadership in prima linea, una coppia di flanker della potenza di Galazzi e Orsetti, un futuro leader di mischia alla Carraro. Scivolando tra la cavalleria leggera una linea di giovani da fa impallidire con giocatori che ad iniziare da Bardelli e per finire a Sciancalepore continuano ad accumulare minuti giocati.
"Sapevamo di giocare contro la prima in classifica e pertanto ci aspettavamo una partita difficile, ma aldilà del risultato è stata una bella partita giocata fino alla fine, magari con qualche errore in meno avremmo potuto raggiungere anche il punto di bonus” il commento giusto della panchina. Una squadra oggi così, ma che ha un potenziale enorme che saprà essere sviluppato a servizio della prima squadra. Non ci sono dubbi.

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK