News Under 14

  • Home
  • /
  • News
  • /
  • Esordio a “Gosso”: infiniti ritorni.
« Torna indietro

Esordio a “Gosso”: infiniti ritorni.

06 ottobre 2018

UNDER 14 CAMPIONATO 2018-2019
PRIMO GIRONE REGIONALE

I GIORNATA 6 OTTOBRE 2018

Esordio a "Gosso”: infiniti ritorni


Gossolengo-San Donato Rugby 1981

Formazione: (1) Caccioppola (2) Abbatecola (3) Musumeci (4) Barbieri (5) Carrara (8), Galazzi L. (9) Lodigiani (10) Longo N. (11) Venturini (12) Bardelli (13) Sciancalepore (14) Manganelli (15) Mazzoleni A disposizione: Orsetti, Pobbiati, Principato, Rizzi, Travaglino F., Brivio, Fabbri A

Tecnici: Noè F., Oleari F.

Man of The Match: Edoardo "Eddy” Pobbiati, ottima prestazione (parte dalla panchina ed entra all’inizio del secondo tempo), più di tutti è stato incisivo placcando grintosamente tutto ciò che gli passava davanti (in alcuni casi però fallosamente). Bravo, benvenuto nel club e continua così che c’è ancora tanto da crescere!

Si ritorna a Gossolengo, che rientra nel giro lombardo, e tornano in mente antiche sfide. I giocatori protagonisti di allora siedono oggi in panchina come allenatori, "segno di un tempo che passa” citando una frase del sempre cordialissimo Cesare Lodigiani, avversario che passa tra gli "storici”. 
Formazione lunga che non vedeva l’ora di mettersi alla prova: infatti sul campo si è visto un po’ di nervosismo e, come prevedibile, mancanza d’intesa. Sette i debutti. Tutto molto soddisfacente: il lavoro fatto finora dall’inizio di settembre ha dato ai ragazzi una struttura di gioco basata sul portatore del pallone e sul suo asse. I giocatori hanno dimostrato di saperlo fare in campo rimanendo per tutta la partita sempre in attacco e sempre avanzanti. Nonostante l’inferiorità fisica si sono persi pochissimi palloni nei punti d’incontro, anzi ne hanno rubato qualcuno di più. Eppure ciò non basta, tanti palloni, tanti attacchi, pochi punti sul tabellone: si è messa troppa foga e frenesia, troppi ricicli non riusciti perché troppo azzardi. Dall’altro lato nei pochi momenti di difesa da lancio del gioco, touch  e mischia in particolare, si sono visti buchi e placcaggi mancati, che hanno più volte lasciato segnare indisturbati due avversari particolarmente dotati fisicamente. La nostra squadra all’esordio incontra un Gossolengo che l'anno precedente in under 12 ha conquistato il Trofeo Lombardia U12, e che quest’anno è già alla quarta partita.
Un ultima nota va al fattore "panchina lunga”. I ragazzi hanno reagito bene alla novità di quest’anno, capendo le scelte fatte nelle convocazioni e nelle sostituzioni. Ciò dimostra il buon dialogo e rapporto instaurato tra tecnici e giocatori ed il clima che si respira è  di fiducia e favorevole all’apprendimento, cosa in cui i ragazzi hanno sempre dimostrato di primeggiare.
Solide le prestazioni di capitan "Galaxy”, "Pietrino” Lodigiani (ne abbiamo tanti di pietrini quest’anno) e "Scianca”: le vecchie guardie confermano la propria leadership nel gruppo.
"Avevamo un obiettivo e lo abbiamo raggiunto: volevamo fare un’ottima performance senza badare al risultato e così è stato. Un augurio a "Niko” per la sua guarigione dall’infortunio” conclude soddisfatto Noè, il primo allenatore.

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK